Gli operatori cultuali

AUTORI VARI
Atti del II° Colloquio del
"Gruppo di contatto per lo studio delle religioni mediterranee"
A cura di
Maria Rocchi, Paolo Xella, e José-Angel Zamora
("Storia delle religioni", III)

Gli operatori cultuali

2006, pp. 251

ISBN-88-85697-64-X, Prezzo/Unita' 35 €
Q.ta'

 

La categoria degli “operatori cultuali” è studiata attraverso varie indagini su culture antiche vicino-orientali (Egitto, Mesopotamia, Siria, Anatolia, Israele, mondo fenicio-punico), classiche (Grecia, Roma, mondo etrusco) e contemporanee (cultura Inuit, Giappone). La ricerca interdisciplinare mette in luce le peculiarità di ogni cultura e la diversa morfologia del personale incaricato di mediare tra sfera sovrumana/divina e sfera umana.

Risulta, implicita ma molto chiara, l’individuazione di una funzione che, lungi dall’esplicarsi sempre nelle stesse forme istituzionalizzate, attraversa le società a vari livelli. Essa coinvolge il re come il più umile servitore, agisce in forme diversificate e dinamiche, si armonizza con le strutture socio-economiche, costituendo un elemento essenziale di quella complessa sintesi di forme simboliche, ideologie e prassi ritualizzate che definiamo con il termine “culto”.

P. iva IT01352750234 - C.so Porta Nuova 99 - 37122 -Verona - Italy - Tel./Fax. +39 45 8003112 - info@essedueedizioni.it
Copyright © 2011 Essedue Edizioni - Verona. Tutti i diritti riservati.